Progetto TECUM – Conferenza finale. Bruxelles (Parlamento europeo), 19 dicembre 2017

18 Dicembre - Si terrà a Bruxelles il 19 dicembre 2017, presso la sede del Parlamento europeo (60, rue Wiertz), la Conferenza finale del progetto TECUM (“Tackling Environmental Crimes through standardized approach Methodologies”), co-finanziato dalla DG Home Affairs della Commissione europea. TECUM nasce in seguito a un’operazione di polizia congiunta sul traffico illecito di rifiuti svoltasi nel 2014, durante il semestre di Presidenza italiana del Consiglio UE.

Il progetto, guidato dall’Arma dei Carabinieri in consorzio con la Guardia Civil spagnola, la Garda Nationala de Mediu rumena e il Ministero dell’Ambiente italiano (con il patrocinio della Agenzie europee Europol, Eurojust e CEPOL), ha dedicato la prima fase della sua vita all’analisi del contesto legislativo ed investigativo in cui agiscono gli operatori di polizia  impegnati nella lotta al traffico illecito di rifiuti. La seconda fase del progetto è stata prettamente operativa, con lo svolgimento di una nuova operazione di polizia, articolata su più stadi e contraddistinta dall’applicazione di un approccio di intelligence sviluppato e proposto dal team di esperti coinvolti in TECUM.

In occasione della Conferenza finale – alla presenza del Comandante del Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare (C.U.T.F.A.A.) dell’Arma dei Carabinieri, dei rappresentanti di tutti i partner di progetto, della Commissione europea, delle Agenzie europee specializzate in crimini ambientali, della World Custom Organization (WCO) e di tutti gli altri paesi europei coinvolti in TECUM – saranno presentati i risultati finali ottenuti durante la fase operativa.

Per il programma, clicca qui.

Per maggiori informazioni, clicca qui