LA CITTA’ FUTURA – Presentato il Manifesto delle Green economy per l’architettura e l’urbanistica

07 Aprile - Presentato il 5 aprile in occasione del Meeting di Primavera della Fondazione per lo sviluppo sostenibile il Manifesto della Green economy per l’architettura e l’urbanistica: “La Città Futura”.

Momento di incontro e di scambio di know-how tra parti economiche, della ricerca e sociali nonché delle istituzioni, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Galletti, su sfide ambientali e climatiche per il rilancio e la riqualificazione delle città e soprattutto  delle sue “brown areas”, come definite dal professor Herzegov, cioè spazi degradati e lasciati all’incuria e al totale abbandono dell’ultimo ventennio. Occorre quindi investire nel capitale naturale, tutelare e ripristinare le reti ecologiche, promuovere le infrastrutture verdi per combattere il degrado e l’incuria.

Raccogliere la sfida dei sette topics del Manifesto, significa recuperare i ritardi e le potenzialità per uno sviluppo finalmente sostenibile della città . Una revisione dei sistemi urbani basata su nuove, possibili, policies di sviluppo locale e su sperimentate innovative “buone pratiche” da replicare migliorando la qualità bioclimatica, energetica, ecologica e culturale di tutto il “sistema città”, del patrimonio naturale ed urbanistico-architettonico.

Manifesto della Green Economy – LA CITTA’FUTURA