Infrastrutture verdi: opportunità e buone pratiche

29 Marzo - infrastrutture verdiDai tetti verdi, ai parchi, ai corridoi ecologici: le infrastrutture verdi nelle aree urbane sono destinati a diventare strumenti per la sostenibilità ambientale, non più solo come elementi a servizio della salute pubblica ma per garantire soluzioni ai problemi sociali. Azioni concrete che consentono di dare risposte al cambiamento climatico, risparmiando energia e intervenendo sulla gestione delle acque. Strumenti utili per migliorare la pianificazione delle infrastrutture e contribuire a rendere più efficienti la politica della mobilità e quella urbanistica.

La Commissione europea, con la strategia per infrastrutture verdi ha colto il ruolo svolto da queste in termini di miglioramento dei processi naturali, creando le condizioni affinché siano parte integrante della pianificazione territoriale. Le infrastrutture verdi risultano essere uno strumento di comprovata efficacia, capace di creare benefici ecologici, economici e sociali basati sui servizi ecosistemici.

Sono due gli appuntamenti su questo tema che si terranno ad aprile.

Il primo, dal 4 al 7 aprile, a Orvieto, promosso dal CNR, nell’ambito del programma COST GreenInUrbs coordinato dal CNR-IBAF, promuove la Conferenza Green Infrastructure - Nature Based Solutions for resilient and sustainable cities: saranno presentate esperienze europee con riferimenti particolari al ruolo delle foreste urbane. 400 tra i principali esperti internazionali in Urban Green Infrastructure si confronteranno sulle soluzioni proposte per rendere le città più sostenibili ed efficienti.

Il secondo appuntamento è previsto, il 7 aprile, a Milano. La conferenza Green Infrastructures for More Liveable Cities , organizzata dall’Università Bocconi e da Green City Italia,  metterà in evidenza gli strumenti di valutazione dei servizi prodotti dagli ecosistemi e la funzione che questi possono svolgere nelle aree metropolitane.Un tema particolarmente attuale, sul quale è necessario rafforzare la capacità delle città di definire politiche orientate ai sistemi naturali e al funzionamento degli stessi, in chiave di maggiore adattamento ai cambiamenti climatici e di tutela del capitale naturale.

Qui il programma della Conferenza 4-7 aprile Orvieto. 

Qui il programma della Conferenza 7 aprile Milano.