Il Ministero dell’Ambiente finanzia la ricerca di nuove tecnologie nel settore dei rifiuti non rientranti nelle categorie già servite dai consorzi di filiera

13 Luglio - Il Ministero dell’Ambiente in data 23.06.2017 ha pubblicato un bando per il cofinanziamento di progetti di ricerca finalizzati allo sviluppo di tecnologie di recupero, riciclaggio e trattamento di rifiuti non rientranti nelle categorie già servite dai consorzi di filiera, all’ecodesign dei prodotti ed alla corretta gestione dei relativi rifiuti. L’iniziativa è finalizzata  ad incentivare l’uso efficiente ed ecocompatibile delle risorse (materie prime) con particolare riferimento al riciclo, riuso ed ottimizzazione del ciclo di vita dei materiali, mediante:

  • Lo sviluppo ed il potenziamento della circolarità tra la gestione dei rifiuti e il mercato dei prodotti e dei materiali.
  • L’eco-design dei prodotti.
  • L’incentivazione della riproduzione su scala industriale di tecnologie sostenibili dal punto di vista ambientale per il trattamento dei materiali (multimateriali, compositi).
  • L’incentivazione dell’utilizzo della “Responsabilità estesa del produttore” per le suddette categorie di rifiuti.

Sono ammessi a partecipare alla procedura concorsuale organismi di ricerca singoli o associati, anche in forma temporanea, con altri soggetti pubblici operanti nella filiera di gestione dei rifiuti. Il Bando ha una dotazione finanziaria di 1.200.000,00 Euro. La percentuale massima di contributo è pari al 50% dei costi ammissibili. Il contributo concesso ad ogni iniziativa progettuale non può essere inferiore a 100.000 € e superiore a 300.000 €.

Le istanze di finanziamento, a pena di ammissibilità, devono pervenire entro e non oltre 90 (novanta) giorni dalla data di pubblicazione sul sito web del Ministero dell’Ambiente.