Il Ministero dell’Ambiente finanzia la ricerca di nuove tecnologie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

06 Luglio - Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato un bando per il cofinanziamento di progetti di ricerca finalizzati allo sviluppo di nuove tecnologie di recupero, riciclaggio e trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). L’iniziativa ha come obiettivo la prevenzione e/o riduzione degli impatti negativi derivanti dalla produzione e gestione dei RAEE, attraverso l’ incentivazione di un uso efficiente ed ecocompatibile delle risorse  (materie prime) con particolare riferimento al riciclo, riuso ed ottimizzazione  del ciclo di vita dei materiali, mediante:

  • lo sviluppo ed il potenziamento  dell’interconnessione tra la gestione dei rifiuti e il mercato dei prodotti e dei materiali, favorendo l’effettivo reimpiego degli stessi in nuovi cicli produttivi  in sostituzione della materia prima vergine;
  • l’ incentivazione della produzione su scala industriale dei materiali così ottenuti per il loro utilizzo nel ciclo produttivo di prodotti nuovi.

Elemento premiante per la selezione dei progetti è rappresentato dalla loro elevata replicabilità e dalla possibilità di un rapido trasferimento dei risultati all’industria per l’attuazione degli interventi stessi.

Sono ammessi a partecipare alla procedura concorsuale organismi di ricerca singoli o associati, anche in forma temporanea, con altri soggetti pubblici  operanti nella filiera di gestione dei  RAEE. Il Bando ha una dotazione finanziaria di 900.000,00 Euro.  La percentuale massima di contributo è pari al 50% dei costi ammissibili. Il contributo concesso ad ogni iniziativa progettuale non può essere inferiore a 100.000 € e superiore a 300.000 €.  Le istanze di finanziamento a pena di ammissibilità devo pervenire entro e non oltre 90 (novanta) giorni dalla data di pubblicazione sul sito web del Ministero dell’Ambiente.