Uso efficiente risorse

Uso efficiente risorse

Il concetto di uso efficiente delle risorse rimanda a un impiego ottimale di materiali per produrre valore e un cambio di passo nelle modalità di consumo, in contrapposizione rispetto al modello sinora dominante di economia lineare, che comportava un elevato spreco di risorse e un forte impatto ambientale, basandosi sulla produzione di un bene, il suo utilizzo e il successivo abbandono.

In base a dati recentemente pubblicati dalla Commissione europea, nel corso dell'ultimo decennio la produzione di beni e servizi ambientali (ad es. beni necessari ad impianti di energia rinnvoabile, al trattamento dei rifiuti o al controllo dell'ambiente) per unità di prodotto interno lordo è cresciuta di oltre il 50%Sull’onda della normativa europea si sono moltiplicate in questo campo iniziative, sperimentazioni e progetti che formano un capitale di esperienze a cui guardare per realizzare nuovi interventi. 


Per maggiori approfondimenti sul tema Uso efficiente risorse clicca qui.

  DESCRIZIONE Il progetto ECCELSA ha avuto come finalità quella di consolidare il cosiddetto “Approccio del Cluster” basato sulla condivisione ed il rafforzamento delle relazioni e delle risorse presenti su un territorio, al fine di migliorare la conformità alla normativa ambientale delle PMI  localizzate in Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Liguria e Lombardia. Spesso le PMI non sono consapevoli delle ripercussioni ambientali delle loro attività nonché della normativa ambientale...
DESCRIZIONE Il progetto RE-PACK EDOILS ha avuto come obiettivo la produzione e l’immissione sul mercato di imballaggi (preforme e bottiglie) per oli alimentari realizzati fino al 100% in plastica riciclata, dopo averne attentamente valutato proprietà funzionali e idoneità al contatto con alimenti. L’idea è in linea con la normativa europea (Regolamento CE 282/2008), che ha previsto la possibilità di utilizzare materiali plastici riciclati post-consumo (quelli provenienti dalla raccolta...
DESCRIZIONE Il progetto WAP-WIR, nasce dall’esigenza di ridurre gli effetti dannosi del processo di lavorazione dei materiali in pietra artificiale. L’obiettivo principale è l’industrializzazione del nuovo processo con una linea completamente funzionante, dalla quale si ottengono vari benefici ambientali, come la riduzione dei consumi energetici e del consumo di acqua nonché il miglioramento delle condizioni di lavoro  grazie al miglioramento della qualità dell’aria. Il nuovo processo...
DESCRIZIONE Lo scopo del progetto BISCOL  era ridurre l’impatto ambientale del processo di tintura nell'industria tessile. In ogni stadio del processo di produzione dei tessili, vengono impiegati enormi quantità di acqua, energia e composti chimici (coloranti, tensioattivi etc.) per ottenere un prodotto adatto alla richiesta dei consumatori. Il consumo giornaliero di acqua di una azienda di medie dimensioni con una produzione di circa 8000 Kg di tessuto al giorno è di circa 1.6...
DESCRIZIONE L’impatto ambientale di prodotto e di processo è un aspetto sempre più importante a causa dell’aumento dell’inquinamento correlato con le attività industriali, della crescente quantità di rifiuti e dell’aumento che comportano per il riscaldamento globale. Tra i settori industriali, il settore tessile manifatturiero incide globalmente per il 10% delle emissioni totali di gas serra attestandosi all’ottava posizione nella classifica dei settori produttivi con il più alto impatto...
DESCRIZIONE Il progetto PROWASTE si inserisce nell’ambito del settore del riciclo dei rifiuti plastici che ha registrato negli ultimi anni un forte incremento. D’altro canto, mentre il Riciclo delle materie plastiche “pure” costituite cioè da unica tipologia di materiale, è ben consolidato, esistono ancora problemi sostanziali per il riciclo delle plastiche miste che inevitabilmente si ripercuote in bassi tassi di riciclo. Allo stesso tempo, l’uso di plastiche eterogenee per film o...
DESCRIZIONE Il progetto ECOPLASBRICK ha permesso di introdurre nel mercato delle costruzioni un pannello sandwich il cui strato centrale è costituito da plastiche miste normalmente destinate alla discarica o all’incenerimento. Il pannello può essere prodotto con diversa densità del nucleo, diversi tipi di strati esterni  (gres, alluminio, vetroresina, cartongesso), in qualsiasi colore desiderato, è economico e può essere utilizzato per soluzioni verticali (facciate ventilate, pareti...
DESCRIZIONE Il progetto si è prefissato lo scopo di supportare i policy-maker internazionali, nazionali e regionali nella creazione di strumenti intelligenti e concreti per progettare e realizzare politiche integrate di gestione e pianificazione del trasporto stradale in grado di soddisfare i requisiti di competitività e sostenibilità delle regioni Alpine. AlpCheck2 ha rappresentato la seconda fase di un’idea progettuale finanziata nell’ambito del Programma Spazio Alpino 2000-2006, nata...
DESCRIZIONE Il progetto Glass Plus ha avuto lo scopo di disegnare un nuovo percorso per il riciclo dei vecchi televisori a tubo catodico, con l’obiettivo di realizzare piastrelle in gres porcellanato contenenti significative quantità di tale materiale nell’impasto; obiettivo del progetto era realizzare materiali di elevata qualità estetica e tecnica, conformi agli standard ambientali LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), il principale sistema di rating a livello mondiale dell...
DESCRIZIONE Negli ultimi anni si sta assistendo ad una crescita della domanda di prodotti e servizi qualificati dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Questo bisogno può essere soddisfatto solo considerando la sostenibilità già durante il processo di progettazione. È infatti risaputo che le decisioni prese in fase progettuale hanno un effetto significativo sugli impatti ambientali dell’intero ciclo di vita del prodotto. Si stima che ben l’80% degli impatti ambientali di un...