industria

30 Ottobre - E’ stato pubblicato dall’Agenzia europea dell’Ambiente (AEA) il nuovo rapporto “Qualità dell’aria in Europa-Rapporto 2018”, che fornisce un’analisi aggiornata sulla qualità dell’aria e sui suoi effetti nel periodo 2000 -2016. Secondo quanto emerge dal Rapporto, basato sui dati ufficiali provenienti da oltre 2.500 stazioni di monitoraggio presenti in tutta Europa, nonostante i miglioramenti delle politiche ambientali e i progressi tecnologici, l’inquinamento atmosferico...
  DESCRIZIONE La produzione di materiali per la pavimentazione, in particolare piastrelle ceramiche e mattoni in calcestruzzo, ha un forte impatto ambientale in termini di emissioni di gas serra e consumo di energia, dato il grande fabbisogno energetico richiesto per produrli e l’inquinamento atmosferico che ne deriva.Il consumo energetico varia da 1.710 a 2.805 kJ per ogni kg di prodotto realizzato, il 90% del quale proviene dalla combustione di gas naturali; i...
22 Maggio - E’ stato adottato dal Consiglio dell’Unione europea il regolamento Effort Sharing Regulation, che stabilisce obiettivi vincolanti di riduzione delle emissioni da parte degli Stati membri per il periodo 2021-2030 con riferimento ai settori che non rientrano nel Sistema europeo di scambio delle quote di emissione (EU ETS), come trasporti, edilizia, agricoltura, industria non-ETS e gestione dei rifiuti, che rappresentano circa il 60% delle emissioni interne dell’UE. Il regolamento...
23 Marzo - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.45 del 23/02/2018 il decreto dell’11/12/2017 del Ministero dello Sviluppo economico, a firma congiunta con i Ministeri dell’Ambiente, dell’Economia e dei Trasporti, che approva il Piano d’azione nazionale per l’efficienza energetica – PAEE 2017. Il PAEE 2017 illustra i risultati conseguiti al 2016 e le principali misure attivate e in cantiere per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica dell’Italia al 2020. In...
18 Dicembre - IMPEL (European Network for the Implementation and Enforcement of Environmental Law) è un’organizzazione internazionale composta da autorità responsabili della predisposizione, implementazione e attuazione della normativa ambientale. I rappresentanti italiani sono il Ministero dell’Ambiente, che svolge il ruolo di National Focal Point; l’ISPRA; l’ARPA Lombardia e l’AssoArpa.  Cinque sono i settori prioritari di lavoro: 1. Industry and Air: riguarda principalmente i...
05 Dicembre - Il 14 dicembre 2017, presso l'Auditorium del Ministero dell'Ambiente (via Capitan Bavastro 18, Roma), sarà presentato il XIII Rapporto “Qualità dell’ambiente urbano”, realizzato dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA). Il Rapporto aggiorna - per 119 città italiane - un insieme di indicatori necessari per l’analisi della qualità ambientale e per la valutazione della qualità della vita nelle aree urbane italiane. Diversi i temi di interesse trattati...
  DESCRIZIONE Tramite un approccio multidisciplinare, il progetto WASSERMed ha analizzato il bilancio idrologico attuale e futuro nel Sud Europa, in Nord Africa e nel Medioriente in un quadro di rischio per la sicurezza nazionale e sociale. Tale analisi ha incluso la determinazione di variazioni dei flussi medi, frequenza e dimensione di eventi di precipitazione estremi, ruscellamento, bilancio idrico a livello di falda, così come fattori sociali ed economici quali i cambiamenti nei...
DESCRIZIONE Il progetto RePlaCe ha avuto come scopo la creazione di un metodo innovativo per realizzare elementi con funzione strutturale per nastri trasportatori utilizzando plastica riciclata resistente in sostituzione di altre materie prime, quali ad esempio l’alluminio. Il processo studiato e sviluppato nell’ambito di RePlaCe ha puntato al reimpiego dei rifiuti plastici di origine industriale per la realizzazione di macchine industriali. L’utilizzo del materiale plastico riciclato,...
DESCRIZIONE Il progetto ERASME nasce quasi contemporaneamente con la direttiva europea 2012-27-UE sull’efficienza energetica, che, al comma 4 dell’articolo 8, impone agli Stati membri di organizzare energy audit obbligatori per le imprese di grandi dimensioni, mentre al comma 2 impone di elaborare programmi tesi a incoraggiare le PMI a sottoporsi ad audit energetici e favorire la successiva attuazione delle raccomandazioni risultanti da tali audit. L’analisi della situazione nei paesi della...