Progetto

WIZ - “Acquifichiamo” la pianificazione territoriale: includere le condizioni future di gestione dell’acqua potabile per adattarsi al cambiamento climatico

WIZ - “Acquifichiamo” la pianificazione territoriale: includere le condizioni future di gestione dell’acqua potabile per adattarsi al cambiamento climatico

Logo WIZ

WIZ - “Acquifichiamo” la pianificazione territoriale: includere le condizioni future di gestione dell’acqua potabile per adattarsi al cambiamento climatico

DESCRIZIONE

La crescita della popolazione e l’intensificarsi del processo di urbanizzazione hanno portato ad un aumento della domanda di acqua potabile nei centri urbani, dove la quantità disponibile è sempre più sfruttata e soggetta ad esaurimento. La percezione generale del problema non è però adeguata a causa di informazioni carenti e di difficile accesso o di una scarsa sensibilizzazione in materia. In tale contesto generale, il progetto WIZ ha avuto come obiettivo la protezione e la gestione sostenibile dell’acqua nei processi di pianificazione urbanistica e dell’ambiente edificato attraverso la realizzazione di una piattaforma on-line di raccolta dati, tenendo conto degli impatti dei cambiamenti climatici. Con WIZ tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di pianificazione territoriale e urbanistica, in particolare le amministrazioni locali, possono operare delle scelte oculate sulla base di informazioni relative alla stima dei fabbisogni e alla disponibilità di acqua potabile, mediante confronti fra scenari di insediamento e scenari climatici, nonché dei costi delle infrastrutture idriche. WIZ, inoltre, è in grado di orientare anche la vita personale. Grazie ai suoi servizi ogni cittadino tramite il web può conoscere la disponibilità (attuale e futura) di acqua potabile in un punto specifico, ad esempio il luogo in cui vuole andare ad abitare. La piattaforma offre, infatti, due servizi: WIZ4ALL rivolto a privati ed imprese, che informa sulla provenienza e la disponibilità idrica in un determinato luogo; WIZ4PLANNERS diretto alle autorità locali, compresi professionisti ed esperti che operano a supporto dei processi di pianificazione territoriale, per verificare la disponibilità idrica in relazione all’ipotesi di nuovi insediamenti o usi.

Le aree territoriali coinvolte nel progetto (con caratteristiche ambientali e di governance differenti) sono state i 10 Comuni del Basso Valdarno, in Toscana, e la Provincia di Pontevedra in Galizia (Spagna), mentre la sperimentazione ha interessato più specificamente la municipalità spagnola di Baiona.

 

LE FASI DEL PROGETTO

Le principali attività del progetto (oltre il monitoraggio e la gestione) sono state raggruppate in 3 categorie:

  • attività preparatorie che hanno riguardato, in particolare, gli incontri con i potenziali stakeholders (cittadini, gestori del servizio idrico, imprese, pianificatori, professionisti, comuni, comunità della ricerca scientifica e sviluppo tecnologico) nel corso dei quali sono stati identificati esigenze ed obiettivi di ciascuno gruppo rispetto alle finalità del progetto. I risultati dei meeting sono confluiti nei Manifesti dei Gruppi di interesse, 11 in Italia (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale e Gestori, Autorità di Bacino Nazionali, comuni, consorzi di bonifica, Ente Parco, province, Regione Toscana, cittadini, comunità scientifica, professionisti, imprese) e 8 in Spagna (gestori, pubblica amministrazione, gruppi ambientalisti, associazioni di consumatori, università/centri di R&D sulla risorsa idrica, università/centri di R&D sull'urbanistica, professionisti, imprese, cittadini). Le attività sono proseguite con la definizione di un quadro aggiornato sugli aspetti relativi alle metodologie disponibili, alle normative, alle migliori pratiche e all’accessibilità delle informazioni. Sono stati stabiliti, inoltre, i modelli, gli strumenti e le tecnologie da adottare, nonché definite le aree di dimostrazione di WIZ.
  • attività di esecuzione relative allo sviluppo della piattaforma on-line (WIZ platform) che comprende due tipi di servizi. La piattaforma WIZ4AL, rivolta a cittadini ed imprese, è accessibile da tutti gratuitamente via web e mette a disposizione una serie di informazioni sulle risorse idriche del territorio di riferimento (disponibilità, fonti, rete, ecc), rendendo così possibile una “gestione partecipata”. Agli utenti registrati il servizio offre anche la possibilità di contribuire attivamente, segnalando la qualità percepita dell’acqua nella propria località, oppure guasti o altre disfunzioni di servizio. La piattaforma WIZ4PLANNERS si rivolge, invece, alle autorità locali e ai professionisti che si occupano di pianificazione territoriale per verificare la disponibilità di acqua in relazione all’ipotesi di nuovi insediamenti o usi, configurandosi come uno strumento per favorire l’assunzione di decisioni “informate”. Per accedere a quest’ultima piattaforma è necessario registrarsi. Le previsioni sulla risorsa idrica tengono conto dei possibili scenari al 2030, al 2060 e al 2090.
    Sono state svolte attività di istituzionalizzazione che hanno riguardato sia azioni dimostrative sull'utilità del metodo, con il coinvolgimento di settori tecnici e politici delle amministrazioni, sia l’individuazione di linee gestionali in cui inserire WIZ come procedura al fine di renderlo uno strumento sostanziale della pianificazione locale, favorendo l'aumento dell’integrazione tra settori politici strategici e promuovendo una maggiore collaborazione tra livello politico, agenzie pubbliche e istituti di ricerca;
  • attività di disseminazione (conferenze, workshop, webcasts, ecc.) realizzate sulla base di un Piano di Comunicazione che ha coordinato iniziative dirette al grande pubblico e attività di comunicazione specialistica destinata ai pianificatori del territorio per il mainstreaming dell'approccio e agli specialisti di analisi, modellazione e previsione, al fine di incoraggiare osservazioni, contributi e feedback.  Gli interventi sono stati rivolti anche ai pianificatori locali, policy e decision maker fuori dell'area dimostrativa e hanno mirato a mettere WIZ in contatto con altre comunità che si occupano di questioni simili.

 

RISULTATI RAGGIUNTI

WIZ è un progetto che ha dimostrato come facilitare le scelte di pianificazione territoriale, urbanistica e personali partendo da informazioni sulla  disponibilità presente e futura di acqua. Nelle aree dimostrative interessate, circa l'11% del fabbisogno attuale di risorsa idrica della popolazione residente è stato gestito tramite il portale WIZ. Nell'insieme sono stati analizzati 195 procedimenti di pianificazione (80 in Italia, 115 in Spagna) e il fabbisogno di oltre 21.750 abitanti equivalenti (oltre 19.000 in Italia e 2.740 in Spagna) su una popolazione complessiva coinvolta di circa 250.000 abitanti. In termini numerici la quantità di risorsa che è stata gestita attraverso il portale WIZ4Planners è di circa 1,5 milioni di metri cubi l’anno.

Questi  i principali risultati raggiunti:

  • è stata testata ed attivata la piattaforma on-line WIZ (open-source) con i due servizi WIZ4ALL e WIZ4PLANNERS;
  • 10 comuni pilota italiani hanno introdotto ufficialmente l'approccio WIZ nelle proprie procedure decisionali di pianificazione territoriale. Inoltre, l’Autorità Idrica Toscana (AIT) ha invitato ufficialmente l’azienda  Acque Spa a predisporre le modalità più opportune per favorire l'uso di WIZ in tutta la regione;
  • WIZ ha contribuito all’integrazione del Quadro d’Azione Europeo per l’Adattamento al Cambiamento Climatico nel dibattito sulle normative locali con particolare attenzione alle future condizioni di gestione dell’acqua. Il progetto, inoltre, è stato inserito tra gli interventi CLIMATE-ADAPT - la Piattaforma europea sull’adattamento ai cambiamenti climatici.
  • WIZ ha favorito l'attuazione, a livello locale, della Direttiva Quadro sulle Acque (2000/60/CE), intervenendo sui processi di pianificazione territoriale e come contributo ai lavori preparatori per la modifica della Legge Regionale toscana 1/2005;
  • oltre 450 persone in Italia e in Spagna sono state impegnate nella costruzione e validazione dei requisiti di WIZ (cittadini, associazioni professionali, imprese, gestori di servizio idrico, autorità idriche, gruppi ambientalisti, specialisti e tecnici, università e gruppi di ricerca);
  • è stata attivata una rete di contatti con altri progetti europei sulle risorse idriche, tra i quali AQUA PLANN (LIFE07 ENV/E/000826), IES (LIFE11 ENV/ES/000621), AG_UAS (LIFE09 ENV/ES/0456), WSTORE2 (LIFE11 ENV/IT/000035).

Tra i prodotti realizzati si evidenziano:

  • Report Motore WIZ che contiene le informazioni relative all'architettura della piattaforma on-line sviluppata per i servizi WIZ4Planner e WIZ4All;
  • documentazione e materiale formativo per WIZ4Planners che si compone di due parti: il Manuale per il Pianificatore rivolto all’utente Planner,ossia all’ente locale che si occupa di pianificazione urbanistica e a tutte le figure tecniche ad esso collegate, inclusi architetti, geometri, ecc.; il Manuale per il Gestore della Risorsa Idrica rivolto al personale destinatario delle richieste di risorsa idrica effettuate dall’utente Planner che dovrà fornire un parere di fattibilità o meno sulle richieste ricevute;
  • documentazione e materiale formativo per WIZ4All che raccoglie le informazioni necessarie per il corretto utilizzo della piattaforma (iscrizione, struttura dell'interfaccia, dati forniti, ecc.);
  • documento di riferimento della strategia di istituzionalizzazione con le modalità e i riferimenti principali relativi al consolidamento e alla definizione dell'approccio progettuale prescelto per trasformare WIZ in mainstream;
  • compendio WIZ per i comuni e gli enti locali. Si tratta di linee guida volte a migliorare l'inclusione della politica delle acque nel processo di pianificazione dell'ambiente urbano. Il documento spiega i vantaggi che possono derivare dall'uso delle piattaforma WIZ4Planners, sia in termini di semplificazione delle procedure amministrative sia di generale consapevolezza degli enti locali ai quali si rivolge;
  • guida WIZ per i cittadini che indica loro la possibilità, attraverso la piattaforma, di interagire direttamente e più facilmente con le amministrazioni pubbliche e contribuire ad aumentare una base di conoscenza comune;
  • compendio WIZ per le imprese e i professionisti destinato a soggetti privati (professionisti, aziende del settore edilizio, imprese artigianali e industriali di qualsiasi comparto) interessati a stabilire la propria attività in una determinata zona del territorio. WIZ si configura come uno strumento operativo utile quando si ipotizzi un nuovo insediamento, una nuova attività che necessita di approvvigionamento idrico per uso potabile e non solo;

WIZ è stato premiato come progetto BEST of the Best LIFE Environment 2014

Acronimo 
WIZ
Protocollo 
LIFE09 ENV/IT/000056
Programma di riferimento 
Tema 
Beneficiario coordinatore 
ACQUE S.P.A
Contatti 
Oberdan Cei
Budget 
1.896.540
Contributo EU 
942.370
Anno Call 
2009
Anno di inizio 
2010
Anno di chiusura 
2013