World Energy Outlook 2019: scenari futuri per la transizione energetica verso l’economia low carbon

logo world energy outlook 201913 gennaio 2019 -  L’Agenzia internazionale dell'energia (International Energy Agency - IEA) come ogni anno ha pubblicato il World Energy Outlook 2019 nel quale viene fatto il punto sullo stato e sulle prospettive del sistema energetico mondiale. Il rapporto, presentato in prossimità della Conferenza mondiale sul clima di Madrid (COP25), mette in evidenza le forti contraddizioni che caratterizzano il settore dell’energia, con particolare riferimento alla crisi climatica e alla necessità di ridurre le emissioni di gas serra.

I dati raccolti mettono a confronto tre scenari, su un duplice orizzonte al 2030 e al 2040, che seguono: il trend attuale (Current Policies Scenario), quello delle nuove politiche adottate dai governi (Stated Policies Scenario) e quello ideale per il futuro del pianeta (Sustainable Development Scenario).

Nel rapporto l’IEA raccomanda uno sforzo maggiore verso l’efficienza energetica, che rappresenta un elemento chiave della transizione energetica, evidenziando la necessità di quadruplicare entro il 2040 gli investimenti nel settore, ciò al fine di limitare il più possibile l’aumento della domanda di energia.

Secondo l’Agenzia, in futuro, tra i principali fattori di accelerazione della transizione energetica verso l’economia low carbon ci sarebbero da una parte alcuni vettori chiave a crescita rapida, quali il fotovoltaico e la mobilità elettrica, e dall’altra alcuni vettori a crescita più lenta, come la riduzione della domanda di carbone e l’efficienza energetica. Nell’ottica di raggiungere gli obiettivi climatici fissati dall’Accordo di Parigi e contrattare gli effetti riscaldamento globale sarà indispensabile il contributo di entrambe le categorie.