In rete i progetti finanziati nel biennio 2014-2016 dall’EASME nel quadro del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca

27 Ottobre - Sono in rete i progetti finanziati dall’ EASME nel settore marittimo, dal 2014 al 2016. L’ Agenzia esecutiva per le piccole e medie imprese è stata delegata dalla Commissione europea a gestire interventi da finanziare nei settori imprese, energia, ambiente, attività marittime e pesca. Quest’ultima politica viene implementata dal Fondo Europeo per gli affari marittimi e la Pesca (FEAMP) di cui una parte è gestita dalle Autorità di Gestione nazionali ed una parte dall’EASME appunto, con un budget di 340 milioni di euro per tutto il periodo di programmazione 2014-2020.
I progetti finanziati e inseriti nel Database si riferiscono alle call pubblicate nel biennio 2014-2016 coprendo vari settori tematici la salvaguardia delle coste, le innovazioni in ambito marittimo, la promozione dell’economia blu e il lavoro, l’acquacoltura, la cooperazione e il turismo sostenibile.
Tale programma finanzia azioni di governance e affari marittimi, iniziative trasversali come la sorveglianza delle coste, l’approvvigionamento di dati riguardanti il mare, la crescita economica e sostenibile del settore marittimo, la ricerca scientifica in campo ittico, il rafforzamento dei controlli sulle attività di pesca negli stati membri.
Operativamente l’ EASME in base a Programmi di lavoro annuali (Programma di lavoro 2016) definisce gli interventi da finanziare aprendo inviti a presentare proposte e bandi di gara, così come bandisce borse di studio ad hoc, stipula contratti per studi o progetti di cooperazione, l'acquisto e la manutenzione di sistemi di osservazione marina, lo sviluppo di sistemi informatici per i dati intersettoriale scambi, condivisione di buone pratiche e campagne di sensibilizzazione.