GREEN CITY ACCORD: UNA NUOVA INIZIATIVA DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER CITTÀ PIÙ VERDI, PULITE E SALUBRI

 07 settembre 2020 - Le città sono attori fondamentali nel percorso verso il raggiungimento degli obiettivi europei in materia di ambiente: in Europa gran parte della popolazione vive nelle città, dove si concentrano attività e comportamenti che generano rilevanti impatti ambientali e, allo stesso tempo, nascono idee e soluzioni per la loro gestione.

La Commissione Europea (CE) riconosce che molte azioni ed iniziative di successo sono già state intraprese a livello di Città, ma rileva d’altra parte come le sfide ambientali sempre più impegnative che l’UE si trova ad affrontare richiedano ulteriori sforzi per essere affrontate al meglio.

In questo contesto nasce la nuova iniziativa del Green City Accord, attraverso la quale la CE punta ad accelerare l'attuazione della legislazione ambientale dell'UE. L'Accordo integrerà il Patto dei Sindaci per il clima e l'energia, affrontando questioni non attualmente contemplate dal Patto stesso e verrà sviluppato in coerenza con altre iniziative a livello urbano dell'UE, sostenendo la realizzazione del Green Deal europeo e l'attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Il Green City Accord è un’iniziative volontaria a cui possono aderire tutte le Città Europee che intendano impegnarsi ad intensificare le proprie azioni in materia di gestione ambientale ed in particolare a:

  • migliorare la qualità dell'aria;
  • valorizzare la natura e la biodiversità;
  • ridurre l'inquinamento acustico;
  • migliorare la gestione dei rifiuti urbani e far progredire l'economia circolare;
  • migliorare la qualità dei corpi idrici e l'efficienza dell'uso dell'acqua.

Si prevede che l’Accordo verrà lanciato - e aperto alle firme dei Sindaci – nel mese di Ottobre 2020, durante la Settimana europea delle regioni e delle città. Si segnala inoltre che il 31 gennaio 2020, in occasione del CITIES Forum 2020, si svolgerà un incontro aperto sull’Accordo per i rappresentanti delle Città interessate a condividere le loro competenze, conoscenze e prospettive.