Call for proposal LIFE 2019 per progetti “tradizionali” del sotto-programma “Ambiente”: i proponenti di 27 Stati membri UE richiedono un co-finanziamento di circa 2,2 miliardi di euro da parte del programma LIFE per nuovi progetti che intendono investire oltre 4 miliardi di euro in azioni finalizzate a proteggere la natura e l’ambiente.

03 luglio 2019 - L’invito a presentare proposte di progetti “tradizionali” LIFE (di buone pratiche; pilota; dimostrativi; di informazione, sensibilizzazione e divulgazione) nell’ambito del sotto-programma “Ambiente” per l’annualità 2019 è scaduto tra il 17 e il 20 giugno u.s. (scadenza differenziata a seconda del diverso settore prioritario in cui sono inquadrate le proposte).

Più di 1.100 proposte progettuali sono state presentate da quasi tutti i paesi dell’UE. Circa il 54% delle proposte riguarda progetti del settore prioritario “Ambiente ed uso efficiente delle risorse” , il 31% progetti “Natura e biodiversità” e il 15% progetti di “Governance e informazione ambientale”.

I progetti proposti hanno un costo totale di oltre 4 miliardi di euro, che risultano così suddivisi:

  • 2,3 miliardi di euro per progetti “Ambiente ed uso efficiente delle risorse”;
  • 1,4 miliardi di euro per progetti “Natura e biodiversità”;
  • 369 milioni di euro per progetti di “Governance e informazione ambientale”.

I proponenti di 27 Stati membri dell’UE richiedono per i nuovi progetti ambientali un co-finanziamento UE di circa 2,2 miliardi di euro. Tale cifra corrisponde a quasi dieci volte il budget di 225 milioni di euro che la Commissione europea ha messo a disposizione con la Call for proposal LIFE 2019 per progetti “tradizionali” del sotto-programma “Ambiente”. La richiesta di sostegno è notevolmente cresciuta rispetto agli 1,8 miliardi di euro dell’annualità  2018 e riflette il forte interesse ancora vivo per il programma LIFE.

La Commissione europea procederà adesso a valutare le concept note presentate (descrizioni di massima delle idee progettuali) e informerà i candidati sui risultati della valutazione a ottobre 2019. I proponenti le cui concept note saranno state pre-selezionate potranno quindi creare le loro full proposal (proposte progettuali dettagliate) continuando a utilizzare lo strumento on-line “eProposal” attraverso il portale ECAS. La scadenza per la sottomissione delle full proposal è febbraio 2020.