Builld-Upon: un approccio condiviso per individuare le priorità e gli stakeholder per la riqualificazione energetica degli edifici

7 Marzo - Si è tenuto a Roma lo scorso 16 Febbraio 2017, l’evento di chiusura del progetto “Build Upon”. Finanziato dal programma Horizon 2020, è un’iniziativa volta a supportare gli Stati Europei nella progettazione e implementazione di solide strategie nazionali a lungo termine per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti (secondo quanto previsto dalla Direttiva Europea 2012/27/EU Articolo 4). Build Upon è stato promosso da 13 Green Building Councils (GBCs) da tutta Europa, organizzazioni no profit che associano realtà istituzionali e private coinvolte nei processi di trasformazione degli edifici e del comportamento degli utenti in chiave di sostenibilità ambientale e ha consentito di promuovere un processo partecipato (13 percorsi di dialogo nazionale e 1 europeo, 80 workshop) tra policy makers e stakeholders finalizzato a individuare le priorità d’intervento, le debolezze nella governance e gli altri ostacoli ad un’azione sistematica di efficientamento energetico del patrimonio edilizio (pubblico e privato).  Nell’ambito dell’iniziativa è stata quindi realizzata una mappatura degli Stakeholder e raccolte le esperienze più significative (Renowiki) nei 13 paesi rappresentati dai partner del progetto.

Nel caso dell’Italia sono state individuate le seguenti barriere alla diffusione della deep renovation del costruito:

  • Informazione e sensibilizzazione del settore della domanda
  • Procedure organizzative e vincoli amministrativi
  • Capacità e competenze del settore dell'offerta
  • Sviluppo del mercato e finanziamento degli interventi
  • Inquadramento della deep renovation nel quadro regolatorio e normativo nazionale

Partendo quindi dalle priorità di azione individuate dagli Stakeholder nei workshops organizzati su tutto il territorio, sono state formulate 10 Linee di azione prioritarie per l’Italia. E’ stata quindi riconosciuta la necessità di:

  1. rendere il tema della riqualificazione degli edifici una priorità politica e strategica nazionale, al fine di assicurare il necessario coordinamento nell’elaborazione di policy e di strumenti attuativi;
  2. misurare tutti i benefici aggiuntivi, oltre al mero risparmio energetico, della riqualificazione degli edifici integrandoli nell’elaborazione di policy e di strumenti attuativi;
  3. strutturare un tavolo interministeriale, in modo da coordinare lo sviluppo delle policy, considerando gli effetti nel breve, medio e lungo periodo;
  4. implementare un programma di informazione e formazione estensiva sui temi della riqualificazione del patrimonio immobiliare rivolto alla PA a tutti i livelli, coinvolgendo tutti i profili interessati;
  5. assicurare la diffusione estensiva di strumenti in grado di misurare le prestazioni, non solo in termini di efficienza energetica ma anche di co-benefici ed esternalità positive, in modo da garantire i risultati a beneficiari, investitori e finanziatori ed attuare i meccanismi di premialità che devono favorire la realizzazione di best practice;
  6. riqualificare l'intera filiera dell'offerta nel settore delle costruzioni;
  7. attivare piattaforme collaborative multisettoriali che coinvolgano il pubblico, il privato ed il terzo settore per il supporto alla elaborazione delle policy e degli strumenti di implementazione;
  8. sviluppare un ventaglio coordinato di strumenti di incentivazione economica, anche su più livelli di governo, con corrispondenti dotazioni finanziare;
  9. attivare campagne di comunicazione (intensive ed estensive) a livello nazionale, regionale e locale, rivolte a tutti i portatori di interesse, pubblici e privati, presentando i benefici diretti ed indiretti legati alla riqualificazione degli edifici;
  10. assegnare alla PA un ruolo trainante nella riqualificazione del patrimonio immobiliare, pubblico e privato, con politiche di indirizzo ambiziose, favorendo l'intreccio tra domanda ed offerta, rafforzando gli strumenti di garanzia finanziaria e promuovendo il rilancio della filiera delle costruzioni con meccanismi premianti le migliori prassi.

 

Per maggiori informazioni

Scarica la presentazione utilizzata per l’evento di chiusura