Bando per progetti di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro27 Ottobre - In arrivo risorse per progetti volti a facilitare gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola in termini di sostenibilità e con un occhio alla salute. Sulla Gazzetta ufficiale n. 239 del 16 ottobre scorso, è stato pubblicato un avviso per il finanziamento di iniziative che limitino il ricorso a auto private e mezzi inquinanti per raggiungere scuole e posti di lavoro a favore di pratiche green. Fra queste il piedibus, il car-pooling e il car-sharing , il bike-pooling e il bike-sharing, percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati, a piedi o in bicicletta. Finanziabili anche laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili,  programmi di educazione e sicurezza stradale, progetti di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro. Il tutto anche per contrastare le patologie legate alla sedentarietà. I progetti sono cofinanziati dal Ministero dell’Ambiente, con una percentuale non superiore al 60% del totale dei costi ammissibili, nell’Ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro che ha una dotazione pari a 35 milioni di euro. Il programma è stato approvato con Decreto ministeriale n. 208 del 20 luglio 2016 che definisce anche le modalità per la presentazione dei progetti. Il Programma finanzia progetti predisposti da uno o più Enti locali riferiti ad ambiti territoriali con una popolazione superiore a 100mila abitanti. Saranno finanziati, in via prioritaria, i progetti presentati da Comuni che alla data di presentazione della domanda hanno adottato il Piano Urbano della Mobilità e che hanno registrato nel 2015 livelli fuori norma di PM10  e NOX nonché quelli che hanno aderito ad accordi territoriali di contenimento dell’inquinamento atmosferico in vigore nel 2016. Termine di scadenza per l’invio delle proposte progettuali è il 10 gennaio 2017 all’indirizzo: programmasperimentale@pec.minambiente.it.

Maggiori info