Ambiente: Ministero in Puglia con tre Regioni per progetto Cent.Oli.Med su oliveti secolari

24 ottobre 2019 Visita di studio della linea LQS del Progetto “Mettiamoci in RIGA” rivolta ad Abruzzo, Molise e Sardegna

Valorizzare il “serbatoio di biodiversità” rappresentato dagli oliveti secolari della Puglia, attraverso una serie di azioni concrete di protezione e lo sviluppo di una nuova governance delle aree interessate. Con questo obiettivo è nato Cent.Oli.Med, progetto al centro di una nuova study visit della linea LQS del progetto Mettiamoci in RIGA del Ministero dell’Ambiente.

Il 29 e 30 ottobre prossimi i rappresentanti delle Regioni Abruzzo, Molise e Sardegna potranno verificare sul campo gli effetti del progetto LIFE realizzato in diverse province pugliesi e sull’isola di Creta per identificare e conservare l’alto valore naturale degli oliveti secolari nella regione euro-mediterranea. Martedì 29 a Valenzano (nella sede del CIHEAM, Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari) ci sarà un approfondimento tecnico sul progetto e sulle azioni per la tutela delle aree a oliveti secolari, in particolare: l’innovativo modello di governo del territorio proposto, gli interventi di miglioramento della biodiversità e del paesaggio, le linee guida per la gestione sostenibile a supporto degli agricoltori; il Piano integrato per la valorizzazione socio-economica e ambientale, il Piano d’Azione applicabile a scala euro-mediterranea. La seconda giornata sarà invece dedicata a visitare il sito-target all’interno della Riserva naturale statale di Torre Guaceto, per apprezzare gli interventi a sostegno della biodiversità animale e vegetale, nonché quelli in attuazione del Piano per la valorizzazione degli olivi secolari.

Il Progetto Mettiamoci in RIGA, a valere sul PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, ideato dal Ministero dell’Ambiente con Sogesid Soggetto Attuatore, prevede iniziative per incrementare la governance ambientale multilivello di Regioni e Province Autonome. La linea LQS prevede in particolare la disseminazione e la replicazione sul territorio delle oltre 120 buone pratiche contenute nella Piattaforma delle Conoscenze (pdc.minambiente.it), portale in continuo aggiornamento collegato al sito del Ministero, che raggruppa in otto macrotemi le migliori esperienze realizzate attraverso i programmi comunitari di riferimento per l’ambiente e l’azione per il clima.

Programma