Ambiente: a Campobasso confronto con 4 Regioni su 11 buone pratiche

13 giugno 2019 - Undici buone pratiche per l’Ambiente e il Clima proposte dal Ministero hanno raccolto l’interesse delle Regioni Molise, Lazio, Abruzzo e Umbria. L’occasione di approfondimento e’ stato il seminario pluriregionale nell’ambito del Progetto “Mettiamoci in RIGA” (linea d’intervento LQS) realizzato mercoledì 12 giugno a Campobasso.

Dopo il seminario in Liguria dell’8 maggio scorso, prosegue dunque nell’Italia centrale il confronto tra il Ministero, le amministrazioni e i responsabili dei progetti contenuti nella “Piattaforma delle Conoscenze” (pdc.minambiente.it) sito collegato a quello del Ministero che raggruppa oltre cento buone pratiche finanziate dai programmi europei di riferimento per l’Ambiente (LIFE, Horizon 2020, Cip Eco Innovazione, Cip Europa Intelligente Energia, VII Programma Quadro di Ricerca).

Otto progetti di governance approfonditi a Campobasso riguardano il tema “Natura e biodiversità”, più quattro progetti riguardanti il clima, il suolo e l’uso efficiente delle risorse: si va dalla conservazione degli oliveti secolari alla strategia contro l’avvelenamento dei grandi carnivori e la collisione sulle strade tra automezzi e fauna, dal progetto di monitoraggio della protezione del suolo a quello per l’adattamento ai cambiamenti climatici, dalle tecnologie innovative a impatto zero per la produzione di piante a uso forestale fino ad ARUPA, primo esempio di replicazione di una buona pratica che riguarda la conservazione di anfibi e rettili.   

I lavori sono stati aperti dall’assessore regionale molisano Nicola Cavaliere e dalla referente del Ministero per il progetto “Mettiamoci in RIGA”, la dirigente Giusy Lombardi (Direzione Sviluppo Sostenibile), che ha spiegato gli obiettivi e le attività della linea, chiedendo la collaborazione delle Regioni: tra queste i seminari, i platform meeting e le visite di studio, come momenti di accompagnamento delle Regioni verso la replicazione della buona pratica.

“Mettiamoci in RIGA”, progetto a valere sul PON Governance 2014-2020 che vede Sogesid come Soggetto attuatore, nasce per implementare la governance multilivello in campo ambientale, eliminando le frammentazioni e le diversità di approcci oggi esistenti.