Al via la consultazione pubblica 2016 sul Programma di Misure della Strategia Marina

5 Ottobre - A partire dal 30 settembre, cittadini e stakeholder avranno trenta giorni di tempo per poter esprimere la propria opinione in merito al Programma di Misure della Strategia Marina (Pom). Il Ministero dell’Ambiente, con il supporto di ISPRA, ha avviato una consultazione pubblica ai sensi dell’art. 16 del D.lgs 160/2010 "Attuazione della direttiva 2008/56/CE che istituisce un quadro per l'azione comunitaria nel campo della politica per l'ambiente marino" di recepimento.  Secondo l’articolo 13 della Direttiva, l’Italia è tenuta ad individuare le misure per raggiungere o mantenere i Good enviromental Status (Ges) stabiliti (art.1 della Direttiva) per contrastare l’impatto e le pressioni riscontrate nelle acque marine. Per “misura” si intende una qualsiasi azione a livello nazionale, regionale, unionale o internazionale, volta a contribuire al raggiungimento del “Buono stato ambientale” entro il 2020. Il processo di definizione del Pom è stato articolato in 4 passaggi: ricognizione del quadro delle misure esistenti (Scenario Business-as-usual, BAU); l’individuazione degli eventuali gap tra il quadro delle misure esistenti ed il GES al 2020 (gap analysis); l’individuazione di nuove misure laddove è stato individuato un gap. A conclusione del processo, il Programma di misure verrà valutato dalla Commissione Europea al fine di verificarne idoneità e coerenza con i requisiti della Direttiva.

Per partecipare alla consultazione pubblica, inviare commenti e osservazioni sul Programma di Misure della Strategia Marina al seguente indirizzo: sm.consultazione2016@isprambiente.it
 

Pom documento di sintesi

Pom documento completo

www.strategiamarina.isprambiente.it/consultazioni/consultazione-2016/consultazione-2016